dermatite mani rovinate da lavaggi frequenti
Mani, Problemi della pelle

Dermatite mani da lavaggi eccessivi

Cos’è

L’uso di detergenti per lavarsi le mani, siano essi veri saponi o saponi sintetici, sia liquidi sia solidi, provoca un effetto degrassante alle mani. Anche il contatto con detergenti per biancheria o per lavaggio delle stoviglie causa lo stesso effetto.
Per effetto degrassante s’intende la diminuzione dei grassi prodotti dalla pelle ad opera dei detergenti. I grassi della pelle, principalmente i Ceramidi dello strato corneo – che è l’ultimo stratto della pelle a contatto con l’ambiente esterno – si ricostituiscono lentamente.  Coloro i quali per professione , come i parrucchieri, i cuochi, i lavapiatti, gli infiermieri, devono lavarsi frequentemente le mani o sono frequentemente a contatto con i detergenti, vanno incontro appunto a questo fenomeno e quindi alla dermatite mani.
La dermatite provoca secchezza della pelle e con essa la comparsa di microtagli, anche definiti fissurazioni, o di piccole erosioni.

dermatite mani

Dermatite mani rovinate e infiammate da lavaggi frequenti

Cosa fare

Per il trattamento della dermatite mani occorre, quando possibile, evitare il contatto con detergenti e saponi utilizzando guanti protettivi. Il nostro consiglio è quello di usare guanti di nitrile.
Se il lavaggio frequente delle mani è comunque necessario occorre utilizzare Base Lavante Eudermica, al posto dei comuni detergenti, per minimizzare i danni da detersione.
Per la protezione della cute ed il ripristino dell’idratazione si applica, dopo i lavaggi, Unguento Emolliente Estremo.

Articoli correlati